Che ne dite di trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta? Ve la propone la nostra socia Elisa Lavagnino presso la sua Taverna del Vara a Torza, dove ha organizzato un incontro tutto salute e benessere in cui musica e intrattenimento saranno affiancati dallo yoga e dai massaggi.

Non mancheranno il cibo e la birra glutee free e anche la compagnia della Presidente Elvira Ackermann che presenzierà alla giornata, dando la possibilità a coloro che fossero curiose, di conoscere l’Associazione Le Donne della Birra e di iscriversi.

L’appuntamento è per domenica 9 agosto a partire dalle ore 10.30. L’evento si svolgerà all’aperto nei pressi dello spaccio de La Taverna del Vara.

More infos e booking: https://www.facebook.com/events/601632587390126/ 

 

Clicca sull’immagine per collegarti alla diretta del 17 giugno alle ore 18.30

Un approfondimento sui risultati della nostra indagine riguardante il comportamento dei consumatori di birra prima, durante e dopo l’emergenza Coronavirus.

Dal sondaggio condotto dall’Associazione Le Donne della Birra presso i consumatori “esigenti” di birra è emerso che l’e-commerce del settore durante la quarantena è esploso.

Possiamo annoverarlo come un nuovo e importante canale accanto a GDO e HORECA?
Quali concrete opportunità offre ai birrifici?

Ne parliamo con Michele Cason, presidente di Assobirra, Vittorio Ferraris, direttore generale di Unionbirrai, Silvana Giordano di Unibirra e Elvira Ackermann, presidente dell’Associazione Le Donne della Birra.

Modera il dibattito Giuliana Valcavi, giornalista per Mondo della Birra.

Il dibattito avrà luogo attraverso la piattaforma Google Meet raggiungibile a questo link: https://meet.google.com/vnx-rizm-xkd

 

Non vuoi perderti la diretta? Memorizza la data nel tuo calendario personale: accedi all’evento in calendario e salvalo su Calendar oppure su ICal di Apple (cliccando sugli appositi comandi) imposta un promemoria e il gioco è fatto!!!

 

Una piacevole occasione per i birrai in erba, lezioni tra il didattico e il ludico, proposte a quattro mani dalla giovanissima Alessia Devoli e dalla Presidente Elvira Ackermann.

Il tema? Come si fa la birra in casa. Strumenti, accorgimenti, piccoli trucchi e barbatrucchi per ottenere una bevanda piacevole da bere e per soddisfare l’arte di arrangiarsi e destreggiarsi nel caleidoscopio mondo brassicolo amatoriale.

E chi meglio di una mastro birraia e una bier-sommelière può spiegarvelo?

Prendete carta, penna e calamaio, ma anche una buona connessione ad Internet e sintonizzatevi sulle frequenze di Google Meet dell’Associazione Le Donne della Birra.

Questo è link per la prima diretta che si svolge è svolta su Meet il 04/06: https://meet.google.com/jts-eotk-pai

Ecco il link alla seconda diretta del 19/06 che tratta di processo produttivo dalla macinazione alla fermentazione: https://meet.google.com/ufi-cxko-zir

Ed infine il link all’ultima lezione (piattaforma Meet) del 29/06/2020 dove si affronta il tema dell’imbottigliamento e si approfondiscono gli stili con esempi di ricette: https://meet.google.com/urd-pgbi-pgr 

Prenotatevi attraverso l’evento Facebook dell’Associazione: https://www.facebook.com/events/311919779828664/
Ci auguriamo che Vi piaccia e che possa essere la prima edizione di una serie di incontri didattici con quel brio ed effervescenza che un pizzico di rosa può dare…

Chi sono Elvira Ackermann e Alessia Devoli? Scopritelo cliccando sul nome…

Scarica le slides: prima lezione, seconda lezione, terza lezione

E finalmente siamo uscite con i risultati del nostro sondaggio BIRRA E NUOVI STILI DI CONSUMO.

Un ricco e dettagliato spaccato della realtà pre e durante questi covid times e qualche anticipazione sullo scenario futuro.

Tre i principali punti emersi da questa indagine:

  • un terzo dei consumatori di birra più esigenti ha aumentato i consumi durante il lockdown scegliendo soprattutto produzioni artigianali;
  • sono triplicate le vendite online: per 1 consumatore su 2 si tratta di una nuova abitudine che rimarrà anche oltre l’emergenza Covid;
  • riscuotono successo le degustazioni e gli eventi in video: un supporto all’ecommerce in cui i social media hanno giocato un ruolo chiave

Quasi 1 consumatore su 3 (31,8%) ha aumentato i suoi consumi di birra durante il lockdown e l’online è stata la modalità d’acquisto preferita in quarantena. Il dato emerge da un sondaggio esclusivo realizzato dall’Associazione Le Donne della Birra tra il 23 aprile e l’11 maggio. Dalle 650 interviste raccolte online presso un campione selezionato di consumatori ‘esigenti’ di birra (elevata la presenza di professionisti del settore) è emerso che 6 consumatori su 10(61,5%) hanno fatto acquisti di birra affidandosi al web: il 22,5% facendo ricorso a piattaforme di e-commerce e il 39% direttamente dallo shop online dei vari birrifici, pub o beershop. A seguire il supermercato, scelto dal 43,2% del totale intervistati, mentre prima si fermava al 36,2%. Il tutto ovviando alla chiusura dei locali pubblici, prima nettamente preferiti dal nostro campione nel 77,9% dei casi.

Nel bicchiere soprattutto artigianali italiane

Il lockdown ha spinto inevitabilmente a cambiare le proprie modalità di acquisto facendo ricorso in modo massiccio all’online. Oltre a rivelarsi una modalità pratica ed efficiente in periodo di quarantena, l’e-commerce ha avuto anche il vantaggio di far scoprire ai consumatori nuovi prodotti. Quasi 1 consumatore su 2 (45,4%) ha affermato di aver cambiato (in parte o totalmente) abitudini di ‘bevuta’ (marche, stili, ecc.).

I nostri intervistati hanno scelto nel 77,7% birre artigianali, ma 1 su 3 ha optato anche per birre industriali e 1 su 4 per birre d’importazione.

Un’abitudine destinata a rimanere

L’e-commerce è esploso durante la quarantena, ma continuerà ad avere un futuro? A quanto pare sì se il 23,5% degli intervistati ha indicato che vi farà ricorso sicuramente anche oltre l’emergenza e il 28,6% qualche volta, quindi, più che raddoppiando le indicazioni in questo senso del periodo pre-Covid (21,7% il ricorso all’e-commerce indicato dai nostri intervistati).

Ci vediamo online

L’online durante la pandemia non ha significato solo e-commerce. La quarantena ha scatenato la fantasia e così sono proliferati gli eventi, dai videoparty ai meeting sulle diverse piattaforme. Uno dei fenomeni più interessanti del nostro settore è stato quello delle degustazioni on line. Trattandosi di una nuova modalità di essere in contatto col settore e con la propria passione birraria, solo il 16,8% degli intervistati ha detto di averne seguite, ma il gradimento che hanno ricevuto è davvero incoraggiante per i birrifici e gli esperti che le hanno programmate così come per la nostra Associazione, che ha sviluppato un intenso palinsesto sotto il titolo #lontanemaunite, attivo fino alla fine di maggio.

Infine, quanto queste iniziative possono fungere da volano per l’attività del birrificio? Quanto in generale l’e-commerce possa dare una vera spinta al settore? Abbiamo chiesto: “Sei disposto a ordinare online birre che non conosci?” 7 intervistati su 10 ha dato risposta affermativa.

A conclusione dell’indagine, in data 17 giugno 2020 si è svolta online una tavola rotonda con gli esponenti del settore quali Vittorio Ferraris (direttore generale Unionbirrai), Michele Cason (presidente Assobirra), Silvia Giordano (Unibirra) accompagnati dalla Presidente Elvira Ackermann e moderati dalla presenza di Giuliana Valcavi, giornalista de Il Mondo della Birra.
Per rivedere la registrazione dell’incontro clicca sul link: https://youtu.be/PDQWlIAEgUU

 

Durante questo lungo periodo di coprifuoco, continuano gli IT’S BEER TONIGHT LIVE dove le nostre birraie propongono in degustazione le loro birre. Ricordiamo un nuovo appuntamento in programma il 21 maggio con Chiara Baù dal Birrificio Jeb.

Ma ci sono anche altre occasioni per stare assieme.

La prima proposta è la serie di brevi incontri dedicati alla cucina che la nostra Eleonora Caprio (Gusti Tuscia) propone in abbinata a Michela Cimatoribus. Le dirette di PILLOLE DI CORSI DI CUCINA si svolgono su Instagram, collegatevi al profilo di Gusti Tuscia e preparatevi a salivare, tra un piatto e una birra, proprio in tempo per la cena. Gli appuntamenti si svolgono alle 17.

Una seconda novità è la proposta di Beer Brain, alias Michele D’Angelo, che propone LA BIRRA È DONNA, una due giorni di approfondimento storico sulla donna e il suo rapporto con la birra nel corso dei secoli. La diretta si svolgerà su Skype su due giornate, il 10 e il 19 maggio in serata alle ore 21. Mettetevi comode sul divano, smartphone o pc sulle ginocchia e… buona visione!!!
Per l’accredito ricordatevi che è necessario prenotarsi dall’evento Facebook già inserito dall’associazione. Vi verrà inviato su Messenger il link alla diretta.

Interessante l’intervista a Silvia Gavino autrice del libro CORAGGIOSE. Michela Cimatoribus sarà in diretta dalla pagina FB dell’Associazione il 12 maggio alle ore 18.30 per dialogare con l’autrice di questa opera che racconta la storia di 50 donne sfortunate.

Il 15 maggio avremo come ospite il prof. Giuseppe Caruso che racconterà la genesi della sua nuova opera LA BOTANICA DELLA BIRRA.

#lontanemaunite

Un appuntamento importante per una nobile causa in aiuto di una realtà che opera in difesa delle donne vittime di violenza.
Incontrare nuovi amici, condividendo un calice di birra e facendo del bene

💛 IL CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE È DI EURO 4,00 E SARÁ INTERAMENTE DEVOLUTO AL
Scegli una bottiglia di birra Weiss (birra di frumento) e stappala!
Elvira H A Ackermann, Bier-sommelière Doemens e Presidente dell’ Associazione Le Donne della Birra sarà online GIOVEDÌ 30 APRILE ALLE 19.00 in videoconferenza. Un confronto fra le varie etichette dei partecipanti, i pareri, i sentori e gli aneddoti personali sulle birre condivise.

In un periodo come quello che stiamo vivendo e che sta cambiando velocemente i nostri stili di vita, l’ASSOCIAZIONE LE DONNE DELLA BIRRA vuole condurre un studio sul consumo della birra prima, durante e dopo l’emergenza collegata al Coronavirus.

Una finestra per capire come e se le abitudini di acquisto e consumo si stanno modificando.
Un utile strumento a vantaggio di tutto il comparto per analizzare possibili scenari e risposte future da dare al consumatore di birra.

L’indagine richiede pochi minuti ed è lanciata attraverso la piattaforma Google Moduli. Clikka sul bottone e…

Tutte le risposte saranno trattate nel rispetto della normativa sulla privacy e in forma anonima, per realizzare statistiche che saranno diffuse attraverso web e media come utile strumento anche per tutto il settore.

Grazie a tutti coloro che vorranno rispondere e divulgare l’indagine attraverso i propri canali!