Autore: Federica Felice

Come dicono gli organizzatori, è facile bere birra ad agosto…..perchè si sa, una bella e buona birra fresca ci riconcilia con le sudate e l’affanno estivo.

Ma appunto cosa c’è di più intrigante che scoprire belle e buone birre ad inizio anno, magari sotto il vento freddo che soffia imperioso o il mare in burrasca??

La cosa si fa curiosa che dite?

La nostra socia Elisa Lavagnino ci invita al WINTER CRITICAL BEER dove presenzierà con un proprio stand. Al suo fianco anche l’Associazione con Elvira Ackermann nella giornata di sabato.

Il Riviera Critical Beer è ormai un appuntamento fisso per la Liguria e per la suggestiva Sestri Levante, borgo di origini romane affacciato sul mare e nel cui Ex Convento saranno ospiti nomi molto noti nel panorama birrario. La versione invernale – winter appunto – è una piacevole sfida contro il termometro per continuare con spensierata leggerezza ad apprezzare le birre artigianali (ce ne saranno ben 60 da tutta Italia) in riva al mare.

Dove: Sestri Levante – Ex Convento dell’Annunziata
Quando: 10/11/12 gennaio 2020
Perchè: perchè birra e mare sono belli anche d’inverno

Ancora una ghiotta occasione per scoprire le birre delle socie dell’Associazione Le Donne della Birra. Ed è ancora la Toscana ad ospitarci, questa volta a Firenze, splendida città d’arte, storia, cultura e anche ottimi cibi.

L’Orto del Cigno è una graziosa pizzeria poco fuori il centro cittadino, dove il prossimo 27 dicembre saranno sempre le nostre Elvira Ackermann ed Elisa Lavagnino a presentare alcune loro proposte birrose accompagnate da un menù gustoso e goloso. Dall’antipasto al dolce ogni piatto sarà abbinato ad una birra, quella che meglio si accosta ai sapori. Ci sarà anche la Fattoria Biologica Monna Giovannella, che dalle produzioni di grani antichi ha realizzato anche due birre (grazie al birrificio Badalà di Montemurlo – PO).

Tra pietanze di zucca, tartufo, cioccolato e pizza coglieremo l’occasione per raccontare ai nostri ospiti com’è nata la nostra bella associazione e che cosa bolla in pentola per il 2020.

Vi aspettiamo in compagnia di Cristina Gori, titolare del locale.

Non potete proprio mancare!!!

Elvira Ackermann ed Elisa Lavagnino si trasferiscono al A Rumènta di Genova, dove in collaborazione con lo chef Marco hanno preparato una speciale proposta IT’S BEER TONIGHT che al piacere della buona birra aggiunge anche la cucina dello scarto con molte preparazioni realizzate proprio con gli ingredienti principali della birra!

«La bellezza del Lago di Garda e le mura scaligere del Castello di Sirmione faranno da cornice ad una serata da assaporare e degustare con calma».
Così introduce la sua serata la nostra Erika Goffi che l’11 Dicembre commenterà UN NATALE ARTIGIANALE e sarà ospite in “Birrottega” a Sirmione, per una degustazione dal sapore natalizio con le birre invernali di Birrificio Otus, Luppolajo e Low Land Brewery della nostra socia brewster Alice Badiali.
 

Chiara Baù del Birrificio Jeb invece ci porta ad Avigliana (TO) presso la Birreria Gambrinus che propone le BIRRE CON LE PALLE, divertente e colorato evento, giunto ormai al primo lustro a suon di pinte natalizie provenienti da 8 birrifici diversi. L’appuntamento è per il 13 dicembre!

Se state pensando di non andarci, beh ripensateci perchè Avigliana offre anche la possibilità di una bella gita in visita alla Sacra di San Michele, luogo mistico e misterioso ispiratore di Umberto Eco e del suo epico romanzo Il nome della Rosa.

Per gli amanti delle esperienze “formative” l’ultima settimana di novembre è decisamente da non perdere. Siamo in FVG assieme alle nostre socie Paola De Bortoli e Matilde Masotti.

La prima ci propone nel suo Monsieur D a Spilimbergo (PN) un abbinamento birra e cioccolato in cui prenderà la parola anche un mastro cioccolatiere. Una  golosa occasione, di cui solo poche fortunate hanno già avuto un piccolo assaggio!!

La nostra Matilde invece, propone nella sua Brasserie di Tricesimo (UD), in collaborazione con l’associazioneHomeBrewers del FVG di cui è sede, anche un approfondimento sulle birre artigianali svedesi, accompagnate da una rosa di proposte culinarie che ci fa davvero venire l’acquolina in bocca.

A voi la scelta! Ed è ardua lo sappiamo, in quanto gli eventi si svolgono entrambi il 27 novembre.

🤩

Novità dai birrifici

Ma lo sapete che la birreria è un luogo per….bambini?

Se non ci credete tenete d’occhio la nostra Paola De Bortoli nel suo Monsieur D a Spilimbergo, perché  ha creato un format davvero simpatico e kids friendly. Si chiama BIMBI IN BIRRERIA e già da alcuni anni è una proposta per i piccoli che ovviamente la birra non la bevono, ma amano stare con mamma e papà. E allora mentre loro si divertono ascoltando le storie più fantastiche di folletti, fate e altre avvincenti avventure, papà e mamme possono gustare le ottime birre alla spina. A portata di bimbo anche un divertente laboratorio creativo dopo le letture!
Complimenti Paola! Una bella iniziativa.

La nostra socia Sara Bertoli titolare del Birrificio Garlatti Costa annuncia la nuova birra realizzata dal suo mastro birraio preferito nonché marito! 😉 Si tratta di una atipica Birra alle Mele, nata dalla collaborazione con un produttore locale di cui potete leggere alcune info: https://bit.ly/2XI4SNB

La nostra socia Federica Felice del Birrificio Cittavecchia annuncia l’uscita di una nuova ANDRE, stavolta con una soleggiante etichetta gialla.
Si tratta di un’American Ale dai toni freschi e invitanti che si aggiunge alla prima etichetta di colore azzurro uscita a giugno e che contiene una English Ipa. Anche questo nuovo stile continua il progetto del birrificio volto al sostegno delle iniziative di inclusione sociale portate avanti da I Bambini delle Fate, impresa sociale che si occupa di portare aiuto a bimbi autistici e altre disabilità.
Anche questa è una bellissima iniziativa che condividiamo con piacere

Sono passati ormai cinque anni da quando l’Associazione è stata fondata. In questo tempo ci ha sempre accompagnato il nostro logo che grazie all’abile mano dell’artista Daria Olivieri abbiamo portato all’attenzione del consumatore attraverso eventi e incontri.

Dopo un primo restyling che è servito a rendere più visibile il nostro nome, ci accingiamo ora a caratterizzare la nostra prossima comunicazione anche con un tocco di colore e così accanto al verde del luppolo abbiamo aggiunto una nota pink.

Si tratta del rosa che parte dal Pantone 219: un fucsia caldo che, come colore nelle sue diverse tonalità, è il simbolo della femminilità anche se… dovete sapere che il rosa in passato era tutt’altro che un colore femminile…

«Se torniamo indietro al 18 ° secolo, i bambini e le bambine delle classi più alte indossavano uniformemente il rosa e il blu e altri colori» ha dichiarato Valerie Steele, direttrice del Museum at FIT, Fashion Institute of Technology, di New York.

In effetti, il rosa era addirittura considerato un colore maschile. Nei vecchi cataloghi e libri, il rosa era il colore per i bambini, ha affermato Leatrice Eiseman, esperta di colori e direttore esecutivo del Pantone Color Institute. «Era legato al colore madre del rosso, che era ardente e passionale e più attivo, più aggressivo. Era un colore associato ai ragazzi».

Un articolo intitolato “Pink or Blue”, pubblicato sulla rivista specializzata The Infants’ Department nel 1918, affermava che la regola generalmente accettata è il rosa per i ragazzi e il blu per le ragazze. Il motivo è che il rosa è un colore deciso e più forte ed è più adatto per il ragazzo. Quindi quando è avvenuta l’inversione? E perchè?

Secondo la Steele in America tra il 1890 e l’inizio del XX secolo, i produttori hanno iniziato a codificare in rosa e azzurro i vestiti per bambini, alcuni in un modo altri in modo opposto. Negozi come Best & Co. a Manhattan e Marshall Field a Chicago marchiavano di rosa i colori da ragazzo. Altri come Macy’s a Manhattan e Wanamaker a Philadelphia identificarono il rosa come il colore di una ragazza. Non c’era affatto unanimità e fu così che la gente iniziò a pensare dagli anni ’20 in poi che esistesse una distinzione tra rosa e blu per ragazzi e ragazze.

La Steele ritiene che l’acquisizione di due dipinti del 18 ° secolo da parte del milionario americano Henry Huntington abbia iniziato a invertire la tendenza a favore del rosa come un colore femminile. “The Blue Boy” raffigura un ragazzo vestito di blu e “Pinkie” ritrae una ragazza in abito rosa.

Interessante vero?

 

The Blue Boy - Dipinto di Thomas Gainsborough 1770
Pinkie - Dipinto di Thomas Laurence 1794

Non potete mancare a questa nuova proposta lombarda che abbina cultura e piacere in perfetto stile Donne della Birra.

A proporla è Michela Cimatoribus, ambasciatrice per la Lombardia e anche co-autrice del libro FATTI DI BIRRA assieme a Marco Giannasso e Andrea Legittimo. Un libro, come scrivono gli autori “dedicato a tutti i Brewtiful People, coloro che con la loro passione. ci affiancano nel nostro progetto The Good Beer Society e ci aiutano a comunicare l’amore per la Buona Birra”.

Linkatevi alla profilo Facebook della nostra Michela e prendete spunto per un defaticante aperitivo del giovedì sera in compagnia dell’ottima birra Birrificio 5+ e del Draco’s….simpatia e divertimento assicurato!

Noi ci prenotiamo già per gli autografi!

 

Quando: 7 novembre 2019
Dove: Festina Lente – Via Porada 20 – Seregno (MB)

Ricordatevi di dare un cenno di conferma agli organizzatori!!!!