News

Ci troveremo lunedì 7 dicembre in collegamento Google Meet per scambiarci gli auguri in questo anno così complesso e difficile.
Un momento che ci servirà per ritrovarci e conoscerci, ma anche riflettere, ricordare e guardare al futuro con ottimismo.

Non dimenticativi di preparare la vostra bottiglia di birra preferita per lo screenshot finale a pinte alzate!!!

Venite a trovarci su GMeet, stiamo ultimando il vostro regalo di Natale….😉

Questo è un appello per dare un aiuto, un piccolo gesto fatto con il cuore, ma che può significare molto per chi ne ha davvero bisogno.

L’Associazione Le Donne della Birra in collaborazione con GoDrink per sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte al dilagante problema del disagio e della violenza contro le donne, Ti invita a partecipare alla serata online che si svolgerà il 25 novembre alle ore 21. La Piattaforma Godrink devolverà l’intero incasso della vendita dei biglietti al Centro Antiviolenza Mascherona di Genova.

L’Assemblea Generale dell’ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell’Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.

Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

Non spendiamo parole, dedichiamo semplicemente qualche ora del nostro tempo per non dimenticare chi soffre. Lo facciamo condividendo il piacere di bere una birra e raccontarla davanti allo schermo. Affinchè un piccolo gesto possa avere anche un grande valore.
Apri il frigorifero, prendi la tua bottiglia di birra e collegati con noi: ogni partecipante può raccontare un aneddoto, un particolare…non ci sono vincoli o schemi.
L’invito è rivolto a tutte le donne della birra, produttrici e non, ma anche a chi la birra la beve e a chi ancora non lo fa.
Partecipare a questo evento live  ci permetterà di raccogliere fondi e fornire un aiuto concreto.

Partecipa anche tu e fallo sapere ad amici e amiche affinché le nostre non siano solo parole…..

 

Info line: info@godrink.it
Whatsapp: 3927177541

Evento Facebook
Biglietti

Beer@home #lontanemaunite

Alla luce dei recenti (e probabili futuri) sviluppi della pandemia da Covid-19 e relative restrizioni, facciamo nuovamente un focus sulle proposte di consegne a domicilio offerte dalle nostre associate.

Trovate di seguito e nella sezione dedicata alle socie sostenitrici le informazioni relative alle modalità con cui potete ordinare e ricevere a casa le birre artigianali prodotte e vendute dalle molte birraie e publican aderenti all’Associazione.

Vi ricordiamo di controllare anche la pagina relativa alle convenzioni dell’Associazione, dove potrete trovare sconti su birre e corsi.
Basta aprire la scheda della singola socia e scoprire quali novità tiene in serbo per voi!

Attenzione, alcune socie offrono anche consegna di cibo, quindi guardate bene tra le varie goloserie disponibili!
E non dimenticate che tra poco sarà Natale, quindi vi conviene iniziare subito con gli assaggi, per scegliere poi i regali per amici e parenti!

 

Che ne dite di trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta? Ve la propone la nostra socia Elisa Lavagnino presso la sua Taverna del Vara a Torza, dove ha organizzato un incontro tutto salute e benessere in cui musica e intrattenimento saranno affiancati dallo yoga e dai massaggi.

Non mancheranno il cibo e la birra glutee free e anche la compagnia della Presidente Elvira Ackermann che presenzierà alla giornata, dando la possibilità a coloro che fossero curiose, di conoscere l’Associazione Le Donne della Birra e di iscriversi.

L’appuntamento è per domenica 9 agosto a partire dalle ore 10.30. L’evento si svolgerà all’aperto nei pressi dello spaccio de La Taverna del Vara.

More infos e booking: https://www.facebook.com/events/601632587390126/ 

 

Clicca sull’immagine per collegarti alla diretta del 17 giugno alle ore 18.30

Un approfondimento sui risultati della nostra indagine riguardante il comportamento dei consumatori di birra prima, durante e dopo l’emergenza Coronavirus.

Dal sondaggio condotto dall’Associazione Le Donne della Birra presso i consumatori “esigenti” di birra è emerso che l’e-commerce del settore durante la quarantena è esploso.

Possiamo annoverarlo come un nuovo e importante canale accanto a GDO e HORECA?
Quali concrete opportunità offre ai birrifici?

Ne parliamo con Michele Cason, presidente di Assobirra, Vittorio Ferraris, direttore generale di Unionbirrai, Silvana Giordano di Unibirra e Elvira Ackermann, presidente dell’Associazione Le Donne della Birra.

Modera il dibattito Giuliana Valcavi, giornalista per Mondo della Birra.

Il dibattito avrà luogo attraverso la piattaforma Google Meet raggiungibile a questo link: https://meet.google.com/vnx-rizm-xkd

 

Non vuoi perderti la diretta? Memorizza la data nel tuo calendario personale: accedi all’evento in calendario e salvalo su Calendar oppure su ICal di Apple (cliccando sugli appositi comandi) imposta un promemoria e il gioco è fatto!!!

 

E finalmente siamo uscite con i risultati del nostro sondaggio BIRRA E NUOVI STILI DI CONSUMO.

Un ricco e dettagliato spaccato della realtà pre e durante questi covid times e qualche anticipazione sullo scenario futuro.

Tre i principali punti emersi da questa indagine:

  • un terzo dei consumatori di birra più esigenti ha aumentato i consumi durante il lockdown scegliendo soprattutto produzioni artigianali;
  • sono triplicate le vendite online: per 1 consumatore su 2 si tratta di una nuova abitudine che rimarrà anche oltre l’emergenza Covid;
  • riscuotono successo le degustazioni e gli eventi in video: un supporto all’ecommerce in cui i social media hanno giocato un ruolo chiave

Quasi 1 consumatore su 3 (31,8%) ha aumentato i suoi consumi di birra durante il lockdown e l’online è stata la modalità d’acquisto preferita in quarantena. Il dato emerge da un sondaggio esclusivo realizzato dall’Associazione Le Donne della Birra tra il 23 aprile e l’11 maggio. Dalle 650 interviste raccolte online presso un campione selezionato di consumatori ‘esigenti’ di birra (elevata la presenza di professionisti del settore) è emerso che 6 consumatori su 10(61,5%) hanno fatto acquisti di birra affidandosi al web: il 22,5% facendo ricorso a piattaforme di e-commerce e il 39% direttamente dallo shop online dei vari birrifici, pub o beershop. A seguire il supermercato, scelto dal 43,2% del totale intervistati, mentre prima si fermava al 36,2%. Il tutto ovviando alla chiusura dei locali pubblici, prima nettamente preferiti dal nostro campione nel 77,9% dei casi.

Nel bicchiere soprattutto artigianali italiane

Il lockdown ha spinto inevitabilmente a cambiare le proprie modalità di acquisto facendo ricorso in modo massiccio all’online. Oltre a rivelarsi una modalità pratica ed efficiente in periodo di quarantena, l’e-commerce ha avuto anche il vantaggio di far scoprire ai consumatori nuovi prodotti. Quasi 1 consumatore su 2 (45,4%) ha affermato di aver cambiato (in parte o totalmente) abitudini di ‘bevuta’ (marche, stili, ecc.).

I nostri intervistati hanno scelto nel 77,7% birre artigianali, ma 1 su 3 ha optato anche per birre industriali e 1 su 4 per birre d’importazione.

Un’abitudine destinata a rimanere

L’e-commerce è esploso durante la quarantena, ma continuerà ad avere un futuro? A quanto pare sì se il 23,5% degli intervistati ha indicato che vi farà ricorso sicuramente anche oltre l’emergenza e il 28,6% qualche volta, quindi, più che raddoppiando le indicazioni in questo senso del periodo pre-Covid (21,7% il ricorso all’e-commerce indicato dai nostri intervistati).

Ci vediamo online

L’online durante la pandemia non ha significato solo e-commerce. La quarantena ha scatenato la fantasia e così sono proliferati gli eventi, dai videoparty ai meeting sulle diverse piattaforme. Uno dei fenomeni più interessanti del nostro settore è stato quello delle degustazioni on line. Trattandosi di una nuova modalità di essere in contatto col settore e con la propria passione birraria, solo il 16,8% degli intervistati ha detto di averne seguite, ma il gradimento che hanno ricevuto è davvero incoraggiante per i birrifici e gli esperti che le hanno programmate così come per la nostra Associazione, che ha sviluppato un intenso palinsesto sotto il titolo #lontanemaunite, attivo fino alla fine di maggio.

Infine, quanto queste iniziative possono fungere da volano per l’attività del birrificio? Quanto in generale l’e-commerce possa dare una vera spinta al settore? Abbiamo chiesto: “Sei disposto a ordinare online birre che non conosci?” 7 intervistati su 10 ha dato risposta affermativa.

A conclusione dell’indagine, in data 17 giugno 2020 si è svolta online una tavola rotonda con gli esponenti del settore quali Vittorio Ferraris (direttore generale Unionbirrai), Michele Cason (presidente Assobirra), Silvia Giordano (Unibirra) accompagnati dalla Presidente Elvira Ackermann e moderati dalla presenza di Giuliana Valcavi, giornalista de Il Mondo della Birra.
Per rivedere la registrazione dell’incontro clicca sul link: https://youtu.be/PDQWlIAEgUU

In un periodo come quello che stiamo vivendo e che sta cambiando velocemente i nostri stili di vita, l’ASSOCIAZIONE LE DONNE DELLA BIRRA vuole condurre un studio sul consumo della birra prima, durante e dopo l’emergenza collegata al Coronavirus.

Una finestra per capire come e se le abitudini di acquisto e consumo si stanno modificando.
Un utile strumento a vantaggio di tutto il comparto per analizzare possibili scenari e risposte future da dare al consumatore di birra.

L’indagine richiede pochi minuti ed è lanciata attraverso la piattaforma Google Moduli. Clikka sul bottone e…

Tutte le risposte saranno trattate nel rispetto della normativa sulla privacy e in forma anonima, per realizzare statistiche che saranno diffuse attraverso web e media come utile strumento anche per tutto il settore.

Grazie a tutti coloro che vorranno rispondere e divulgare l’indagine attraverso i propri canali!