News

Clicca sull’immagine per collegarti alla diretta del 17 giugno alle ore 18.30

Un approfondimento sui risultati della nostra indagine riguardante il comportamento dei consumatori di birra prima, durante e dopo l’emergenza Coronavirus.

Dal sondaggio condotto dall’Associazione Le Donne della Birra presso i consumatori “esigenti” di birra è emerso che l’e-commerce del settore durante la quarantena è esploso.

Possiamo annoverarlo come un nuovo e importante canale accanto a GDO e HORECA?
Quali concrete opportunità offre ai birrifici?

Ne parliamo con Michele Cason, presidente di Assobirra, Vittorio Ferraris, direttore generale di Unionbirrai, Silvana Giordano di Unibirra e Elvira Ackermann, presidente dell’Associazione Le Donne della Birra.

Modera il dibattito Giuliana Valcavi, giornalista per Mondo della Birra.

Il dibattito avrà luogo attraverso la piattaforma Google Meet raggiungibile a questo link: https://meet.google.com/vnx-rizm-xkd

 

Non vuoi perderti la diretta? Memorizza la data nel tuo calendario personale: accedi all’evento in calendario e salvalo su Calendar oppure su ICal di Apple (cliccando sugli appositi comandi) imposta un promemoria e il gioco è fatto!!!

 

E finalmente siamo uscite con i risultati del nostro sondaggio BIRRA E NUOVI STILI DI CONSUMO.

Un ricco e dettagliato spaccato della realtà pre e durante questi covid times e qualche anticipazione sullo scenario futuro.

Tre i principali punti emersi da questa indagine:

  • un terzo dei consumatori di birra più esigenti ha aumentato i consumi durante il lockdown scegliendo soprattutto produzioni artigianali;
  • sono triplicate le vendite online: per 1 consumatore su 2 si tratta di una nuova abitudine che rimarrà anche oltre l’emergenza Covid;
  • riscuotono successo le degustazioni e gli eventi in video: un supporto all’ecommerce in cui i social media hanno giocato un ruolo chiave

Quasi 1 consumatore su 3 (31,8%) ha aumentato i suoi consumi di birra durante il lockdown e l’online è stata la modalità d’acquisto preferita in quarantena. Il dato emerge da un sondaggio esclusivo realizzato dall’Associazione Le Donne della Birra tra il 23 aprile e l’11 maggio. Dalle 650 interviste raccolte online presso un campione selezionato di consumatori ‘esigenti’ di birra (elevata la presenza di professionisti del settore) è emerso che 6 consumatori su 10(61,5%) hanno fatto acquisti di birra affidandosi al web: il 22,5% facendo ricorso a piattaforme di e-commerce e il 39% direttamente dallo shop online dei vari birrifici, pub o beershop. A seguire il supermercato, scelto dal 43,2% del totale intervistati, mentre prima si fermava al 36,2%. Il tutto ovviando alla chiusura dei locali pubblici, prima nettamente preferiti dal nostro campione nel 77,9% dei casi.

Nel bicchiere soprattutto artigianali italiane

Il lockdown ha spinto inevitabilmente a cambiare le proprie modalità di acquisto facendo ricorso in modo massiccio all’online. Oltre a rivelarsi una modalità pratica ed efficiente in periodo di quarantena, l’e-commerce ha avuto anche il vantaggio di far scoprire ai consumatori nuovi prodotti. Quasi 1 consumatore su 2 (45,4%) ha affermato di aver cambiato (in parte o totalmente) abitudini di ‘bevuta’ (marche, stili, ecc.).

I nostri intervistati hanno scelto nel 77,7% birre artigianali, ma 1 su 3 ha optato anche per birre industriali e 1 su 4 per birre d’importazione.

Un’abitudine destinata a rimanere

L’e-commerce è esploso durante la quarantena, ma continuerà ad avere un futuro? A quanto pare sì se il 23,5% degli intervistati ha indicato che vi farà ricorso sicuramente anche oltre l’emergenza e il 28,6% qualche volta, quindi, più che raddoppiando le indicazioni in questo senso del periodo pre-Covid (21,7% il ricorso all’e-commerce indicato dai nostri intervistati).

Ci vediamo online

L’online durante la pandemia non ha significato solo e-commerce. La quarantena ha scatenato la fantasia e così sono proliferati gli eventi, dai videoparty ai meeting sulle diverse piattaforme. Uno dei fenomeni più interessanti del nostro settore è stato quello delle degustazioni on line. Trattandosi di una nuova modalità di essere in contatto col settore e con la propria passione birraria, solo il 16,8% degli intervistati ha detto di averne seguite, ma il gradimento che hanno ricevuto è davvero incoraggiante per i birrifici e gli esperti che le hanno programmate così come per la nostra Associazione, che ha sviluppato un intenso palinsesto sotto il titolo #lontanemaunite, attivo fino alla fine di maggio.

Infine, quanto queste iniziative possono fungere da volano per l’attività del birrificio? Quanto in generale l’e-commerce possa dare una vera spinta al settore? Abbiamo chiesto: “Sei disposto a ordinare online birre che non conosci?” 7 intervistati su 10 ha dato risposta affermativa.

A conclusione dell’indagine, in data 17 giugno 2020 si è svolta online una tavola rotonda con gli esponenti del settore quali Vittorio Ferraris (direttore generale Unionbirrai), Michele Cason (presidente Assobirra), Silvia Giordano (Unibirra) accompagnati dalla Presidente Elvira Ackermann e moderati dalla presenza di Giuliana Valcavi, giornalista de Il Mondo della Birra.
Per rivedere la registrazione dell’incontro clicca sul link: https://youtu.be/PDQWlIAEgUU

In un periodo come quello che stiamo vivendo e che sta cambiando velocemente i nostri stili di vita, l’ASSOCIAZIONE LE DONNE DELLA BIRRA vuole condurre un studio sul consumo della birra prima, durante e dopo l’emergenza collegata al Coronavirus.

Una finestra per capire come e se le abitudini di acquisto e consumo si stanno modificando.
Un utile strumento a vantaggio di tutto il comparto per analizzare possibili scenari e risposte future da dare al consumatore di birra.

L’indagine richiede pochi minuti ed è lanciata attraverso la piattaforma Google Moduli. Clikka sul bottone e…

Tutte le risposte saranno trattate nel rispetto della normativa sulla privacy e in forma anonima, per realizzare statistiche che saranno diffuse attraverso web e media come utile strumento anche per tutto il settore.

Grazie a tutti coloro che vorranno rispondere e divulgare l’indagine attraverso i propri canali!

 

Sono passati cinque anni.

Cinque anni fa nasceva a Genova l’Associazione Le Donne della Birra su iniziativa di Elvira Ackermann, Giuliana Valcavi e Caroline Nöel.
Da cinque anni sono accolte, in qualità di socie, sia le appassionate che le professioniste del settore, 221 donne che sostengono con la loro presenza e le loro attività, il progetto di diffusione della cultura della birra di qualità.

«Avanti tutta!» intona ora la Presidente Elvira Ackermann, che invita le socie che volessero brindare al raggiungimento di questa prima importante pietra miliare, proprio lunedì 20 aprile alle ore 18.30.

Il brindisi sarà virtuale tra le associate attraverso Zoom, ma l’invito è quello di scegliere la propria birra del cuore per festeggiare insieme #lontanemaunite.

Sconfiggiamo le distanze e con il calice alzato guardiamo al futuro!

Collegatevi tutte alla piattaforma zoom: https://us04web.zoom.us/j/9655279956

Per condividere la passione per la birra, in modo nuovo e adattato a questo particolare momento che tutti stiamo vivendo, le socie dell’Associazione Le Donne della Birra, unite in un unico grande palcoscenico virtuale, si propongono al loro pubblico, ai loro clienti e amici, agli appassionati di birra artigianale e a coloro che vogliono appassionarsi.

Birraie, distributrici e publican da diverse parti d’Italia consegnano birre a domicilio, localmente o ad ampio raggio. Le elenchiamo con tutte le informazioni che servono per contattarle o fare un ordine.
Scarica il file per una facile consultazione dei birrifici e dei loro metodi di consegna


 

Ma non è tutto. Alcune birraie, da sole o in collaborazione con beer sommelier e degustatrici, hanno voluto rafforzare il messaggio #lontanemaunite, proponendo sotto il cappello “It’s Beer Tonight Live” una serie di dirette Facebook che coprono la seconda metà del mese di aprile.

Socia Birrificio Diretta Facebook Raccontata da…..
Katri Gelati Barba d’Oro 15/4 19.30
Irene Delleani Birrificio Gravità Zero 17/4 18.30
Gemma Cruciani Birra La Dama 18/4 18.30
Giovanna Merloni Ibeer 19/4 18.30
Elisabetta Fois Hop Us Est! 21/4 18.30
Alice Badiali Low Land Brewery 23/4 18.30 Chiara Rubinato
Elvira Ackermann Birre Green’s 25/4 11.30
Monica Varisco Birrificio Rhodense 27/4 18.30 Michela Cimatoribus
Federica Felice Birrificio Cittavecchia 29/4 18.30 Chiara Andreola
Chiara Baù Birrificio Jeb 01/5 18.30
Giulia Bonacina Birrificio Jeb 02/5 18.30 + Jitsi Michela Cimatoribus
Sara Provenzano Birrificio dell’Etna 08/5 18.30

Vi attendiamo sugli schermi di Facebook per ritrovarci a parlare di birra artigianale e non solo, degustando qualche pinta in un unico spazio virtuale, fatto di amicizia e un tocco di magia…

E’ finalmente arrivato il tanto atteso evento riminese dedicato alla birra e da quest’anno si completa anche nel nome diventando BEER & FOOD ATTRACTION.

LE SOCIE PRESENTI IN FIERA

E’ il quinto anno che la nostra Associazione prende parte a questa importantissima fiera di settore e grazie alla felice collaborazione con la Fiera di Rimini abbiamo una posizione centralissima nel gettonato Padiglione C3 (stand 142).
Accanto a noi la birraia Giovanna Merloni di IBeer (Pad. C3 stand 143), fresca di successi come beer sommelier Doemens e vari premi alle sue birre, Federica Felice dallo storico Birrificio Cittavecchia di Trieste (Pad.C3 stand 132) con diverse nuove proposte. Poco più in là anche Sara Bertoli con Garlatti Costa (Pad. C3 stand 084), Alessandra Brocca con il famosissimo e celebrato Birrificio Lambrate (Pad. C3 stand 088), Giulia Bonacina con Dulac (Pad. C3 stand 054) ed infine Cristina Ramoino da El Issor (Pad C3 stand 065).

Scarica la mappa de Le Donne della Birra al Beer&Food Attraction

GLI EVENTI A MARCHIO DONNE DELLA BIRRA

Due i momenti importanti.
Sabato 15 febbraio nell’area LAB del Pad C5 presenteremo una inusuale degustazione che unisce l’assaggio al tatto e che dal nome svela già qualche segreto. durante “I Sensi della Birra” – questo il focus, saranno coinvolte alcune birraie tra cui Silvia Castagnero con Edfil, Chiara Baù con il Jeb, Elisa Lavagnino con La Taverna del Vara e la new entry Maria Pia Leone con il Picara dalla Sicilia. Chiamate a parlare del loro microbirrificio e di innovativi abbinamenti sensoriali svelati durante la degustazione, saranno introdotte con la regia di Ingrid Facchinelli (seconda premiata al recente Concorso mondiale miglior beer sommelier Doemens).

Domenica 16 febbraio sarà la volta della seconda edizione del Premio Le Donne della Birra. Ad accedere alla Nomination quest’anno oltre alle Publican ci saranno anche altre figure professionali del mondo horeca distintesi nel campo della distribuzione commerciale, nell’import-export e come referenti di settore.

DEEP INSIDE

Per info potete contattare l’associazione info@ledonnedellabirra.it. Vi informiamo che è anche possibile richiedere il biglietto di ingresso omaggio

Leggete anche il primo dei comunicati stampa che sta già girando nel web per ulteriori info. Se volete, date una letta anche al secondo e restate sintonizzate per regalarvi la Vostra giornata beer attractive assieme alle Donne della Birra!!

Comunicato stampa post evento

Ancora una ghiotta occasione per scoprire le birre delle socie dell’Associazione Le Donne della Birra. Ed è ancora la Toscana ad ospitarci, questa volta a Firenze, splendida città d’arte, storia, cultura e anche ottimi cibi.

L’Orto del Cigno è una graziosa pizzeria poco fuori il centro cittadino, dove il prossimo 27 dicembre saranno sempre le nostre Elvira Ackermann ed Elisa Lavagnino a presentare alcune loro proposte birrose accompagnate da un menù gustoso e goloso. Dall’antipasto al dolce ogni piatto sarà abbinato ad una birra, quella che meglio si accosta ai sapori. Ci sarà anche la Fattoria Biologica Monna Giovannella, che dalle produzioni di grani antichi ha realizzato anche due birre (grazie al birrificio Badalà di Montemurlo – PO).

Tra pietanze di zucca, tartufo, cioccolato e pizza coglieremo l’occasione per raccontare ai nostri ospiti com’è nata la nostra bella associazione e che cosa bolla in pentola per il 2020.

Vi aspettiamo in compagnia di Cristina Gori, titolare del locale.